1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione

Contenuto della pagina

 
 
 
 
 

ARCHITETTURE PER I CORPI







ARCHITETTURE PER I CORPI
I costumi di Sonia Biacchi
tra visionarieta' e maestria di un artigiano

dal 10 marzo al 17 aprile 2017

inaugurazione 9 marzo, ore 18.00


orario: dal mercoledì alla domenica dalle ore 16.00 alle 20.00
apertura straordinaria lunedì 17 aprile
Sala espositiva Paolo Costantini
ingresso libero

Incontri - Spettacoli
mercoledì  8 marzo, ore 21.00
Present
Spettacolo di danza Jinen Butoh
Con Atsushi Takenouchi
Musica: di Hiroko Komiya oggetti, percussioni, voce
Costumi: Sonia Biacchi
auditorium quarto piano
Ingresso: posto unico 3 euro


venerdì 24 marzo, ore 18.00
Architetture per i corpi
presentazione del libro
Sonia Biacchi. Architetture per i corpi (Marsilio, 2015)
in collaborazione con C.T.R.
sala seminariale primo piano
Ingresso libero

sabato 1e domenica 2 aprile
Laboratorio di teatro danza ispirato ai costumi-sculture di Sonia Biacchi
Condotto da Marigia Maggipinto (Tanztheater Pina Bausch)
ingresso: 60 euro previa iscrizione alla biglietteria del Centro negli orari di apertura
auditorium quarto piano



Danzatrice in movimento con un costume di Sonia Biacchi
Mannifesto mostra
 
 
 

Corto Circuito



ATTORNO A TIZIANO. L’annuncio e la luce verso il Contemporaneo. Garofalo, Canova, Fontana, Flavin


Dopo il successo della mostra dedicata a Gustav Klimt e alla sua Giuditta II la rassegna Cortocircuito porta a Mestre due giganti dell’arte italiana, Tiziano e Fontana, messi tra loro in dialogo sul tema dell’Annunciazione, soggetto di grande interesse non solo nella storia dell’iconografia antica ma anche per la sua concettualizzazione contemporanea. L’annuncio inteso come chiamata, illuminazione, ispirazione è al centro di questo nuovo progetto che intende proporre ai visitatori la possibilità di familiarizzare con alcuni capolavori appartenenti alle collezioni d’arte dei musei di Venezia ma anche a prestigiose e antiche istituzioni lagunari e a numerose collezioni private. Un soggetto che la mostra curata da Gabriella Belli e Luca Massimo Barbero, esplorerà nelle sale del Centro Culturale Candiani di Mestre – trasformate dal genio scenografico del maestro Pier Luigi Pizzi – accompagnando il visitatore nella scoperta della sua evoluzione storica e iconografica. Capolavori di tutti i tempi verranno esposti all’interno di un contesto documentario di alto profilo scientifico ma anche multimediale, in stretto rapporto tra loro, attraverso dialoghi tra passato e presente, ma soprattutto cortocircuiti visivi ed emozionali.


dal 14 aprile al 2 luglio 2017

Centro Culturale Candiani
Fondazione Musei Civici Venezia
orari: dalle 10.00 alle 19.00
La biglietteria chiude mezz'ora prima
Chiuso il lunedì

Aperture straordinarie: 16 e 17 aprile dalle 16.00 alle 22.00
25 aprile,1 maggio e  2 giugno

sala espositiva secondo piano
Biglietti Intero: euro 5 / Ridotto: euro 3

Maggiori informazioni

Ritaglio del volto del dipinto Giuditta (Salomè II) di Gustav Klimt
Manifesto mostra
 

Menu di sezione