1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione

Contenuto della pagina

 

Poetry Slam al Candiani

Torna, per la terza volta Poetry Slam, la gara tra poeti a cura di Anna Toscano e con la partecipazione di Carmela Cocco, Renzo Favaron, Ulisse Fiolo, Morena Furlan, Linda Mavian, Morgan Menegazzo, Massimo Palladino, Nadia Tamanini.
La giuria tecnica sarà invece composta da Francesca Bellemo, giornalista, Aldo Trivellato, giornalista, Riccardo Petito, giornalista, Carla Zancanaro, poeta e Clara Vajthò, vincitrice della seconda edizione.
Ancora una novità in Italia ma già molto diffuso in America, Canada, Inghilterra, Germania, il Poetry Slam, è sostanzialmente una gara di poesia in cui diversi poeti leggono i propri versi e competono tra loro, valutati da una giuria composta estraendo a sorte dal pubblico. Ogni autore avrà a disposizione 3 minuti per "colpire" gli ascoltatori con le proprie poesie, i tre autori che avranno il punteggio più alto si esibiranno nuovamente con altri testi, fino all'elezione del vincitore.
E' un modo nuovo e assolutamente coinvolgente di proporre la poesia, una maniera inedita e rivoluzionaria di ristrutturare i rapporti tra il poeta e il 'pubblico della poesia', che si fa esso stesso critica viva e dinamica, giudica e sceglie superando un atteggiamento spesso passivo nei confronti della poesia, un nuovo tipo di rapporto tra il poeta e il suo pubblico a dimostrare come la poesia non sia qualche cosa di vetusto e alieno alla società moderna ma, al contrario, qualcosa di indispensabile e più che mai vivente.
Come disse Mark Smith, il 'creatore' dello slam, "la poesia non è fatta per glorificare il poeta, essa esiste per celebrare la comunità". I valori fondamentali su cui si basa lo spirito dello slam sono la parola, il pensiero, il dialogo, la polemica e la critica ma al tempo stesso la tolleranza e l'apertura all'altro.

Ingresso libero





Menu di sezione